SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI PARI O SUPERIORI A: ITALIA 74.90€/EUROPA 160€

Impara a combattere l'insonnia

L'insonnia è un disturbo comune che causa difficoltà ad addormentarsi oppure, in determinati casi, va a cambiare i normali ritmi del sonno. In base al tempo per il quale si manifestano i sintomi l’insonnia viene definita transitoria quando dura meno di un mese, a breve temine se dura per 1-6 mesi e cronica se va oltre i sei mesi.

Tra gli errori più comuni, c’è quello di non considerare l'insonnia come una patologia, ma di credere che essa sia un disturbo passeggero o, comunque, di lieve entità. Il sonno è un alleato prezioso contro l'invecchiamento, sia estetico che cerebrale. Dormire almeno sette ore per notte riduce l'atrofia cerebrale in aree fondamentali per il ragionamento e la memoria. Il sonno è quindi fondamentale per numerosi meccanismi fisiologici, dalla riparazione cellulare al consolidamento dei meccanismi della memoria.

Dal punto di vista estetico, la tonicità della pelle è strettamente legata al benessere generale e al tempo del risposo.

Cause
Gli aspetti della vita quotidiana che causano insonnia, e che quindi vanno corretti, possono essere di diversa natura. Tra essi troviamo:

  • Stress e ansia;
  • Depressione;
  • Malattie e avvertimento di dolore fisico;
  • Menopausa;
  • Iperattività della tiroide;
  • Fattori ambientali sia esterni che interni al luogo dove si dorme;
  • Assunzione di determinati farmaci;

Rimedi
L’alimentazione conosciuta come “sedativa” può aiutare a combattere l’insonnia: zucchine, fagiolini, pesto, patate bollite, sale e prezzemolo, zucchine marinate, macedonia di frutta alla quale vanno aggiutni pinoli o mandorle.

Sicuramente l’utilizzo dei prodotti naturali, nei casi più lievi, può sicuramente aiutare a contrastare il disturbo. I prodotti più indicati per farlo:

  • La valeriana, assunta sotto forma di gocce o compresse, viene utilizzata fin dall’antichità come rimedio per l’insonnia precoce.
  • La melatonina è un ormone che agisce come potente sedativo ed ipnotico, la cui produzione diminuisce in presenza di luce e aumenta con il buio, per via dei fotoricettori retinici che catturano gli stimoli luminosi provenienti dall'esterno. Assunta tramite integratori, è particolarmente indicata per indurre il sonno nei soggetti che accusano i sintomi dell’insonnia tardiva e per contrastare gli effetti del jet-leg.

 

Ci sono anche molte piante officinali che supportano il processo di rilassamento del sistema nervoso, di quello muscolare e di quello circolatorio, oltre a conciliare il sonno. Tra esse ci troviamo:

  • Melissa, calmante contro l’ansia e rilassante per i muscoli.
  • Passiflora, sedativa e ansiolitica.
  • Biancospino e Tiglio, ad azione spasmolitica, sedativa.
  • Escolzia, aiuta a ridurre il tempo necessario per addormentarsi e aiuta ad aumentare qualità del sonno.
  • Luppolo, ad effetto calmante sul sistema nervoso

Anche gli oli essenziali possono essere dei utili rimedi:

  • lavanda, riequilibra il sistema nervoso centrale.
  • bergamotto, ad azione calmante sul sistema nervoso.
  • basilico, perfetto contro l’affaticamento mentale.

Se vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Commenti

Lascia un commento